L’auto finisce contro un muro: due feriti gravi

TRICASE – La Ford Fiesta è finita contro un muretto di cinta, proprio all’angolo nell’intersezione tra due strade. Quattro persone sono rimaste ferite, due in modo grave, nello schianto che si è verificato nella notte, poco prima delle 2,00, a Tricase, sulla via per Tricase Porto, nei pressi dell’incrocio semaforizzato non lontano dall’Istituto Girolamo Comi.

A bordo dell’auto c’erano una due giovani di Corsano di 27 anni, una donna di 43 anni e la figlia 17enne, entrambe di origine polacca.Il conducente dell’auto, il 27enne Biagio Casciaro, è stato arrestato con l’accusa di lesioni personali stradali gravissime plurime. Dopo gli esami di laboratorio, il  27enne è risultato essere ubriaco e in stato di alterazione psicofisica da stupefacenti. Ha perso il controllo dell’auto che procedeva a velocità sostenuta verso Tricase come accertato dai filmati delle immagini di videosorveglianza. Anche lui è rimasto ferito nell’incidente ed è ricoverato in ospedale. Sono stati disposti gli arresti domiciliari L’ambulanza del 118 è arrivata a sirene spiegate, chiamata da chi ha assistito alla terribile scena della vettura che, da sola -non ci sarebbero altri mezzi coinvolti- è andata a impattare contro il muro. Uno dei due ragazzi e la 17enne sono i più gravi: entrambi ricoverati nell’ospedale Panico di Tricase, sono in rianimazione. La mamma è stata trasportata a Lecce e l’altro giovane a Scorrano. Sul posto, a effettuare i rilievi, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Tricase.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*