Lecce e il supermercato dei sogni: da Vera a Yilmaz, realtà e speranze

Brayan Vera e Burak Yilmaz
Ottica Salomi

LECCE (di M.C.) – Ufficialmente aprirà i battenti il primo giorno di luglio il calciomercato 2019-20 ma l’entusiasmo e le voci tengono banco animando il supermercato dei sogni di tutti i tifosi, in particolar modo di quelli del Lecce, perché la società giallorossa tra trattative reali, la prima acquisizione ufficiale, e appunto le voci, sembra scatenata e da neopromossa ha le idee chiare per la prossima seria A.

Accade che mentre in sala stampa c’è la presentazione del giovane terzino sinistro, 20enne, Brayan Vera e l’entusiasmo è alle stelle, fuori, infiammato dal caldo sole salentino, gira alla velocità della luce sui social, rimbalzando dai giornali turchi, il nome di un bomber forte, massiccio, d’esperienza ma con la freschezza di un ragazzino, Burak Yilmaz 33enne del Besiktas, la trattativa sembra in stato molto avanzato ma il direttore Meluso smentisce categoricamente anche se sul profilo Instagram di Ozkan Dogan, procuratore del calciatore turco, c’è un indizio, una foto con Meluso scattata al triplice fischio di Turchia-Francia terminata con la vittoria dei padroni di casa. E continua così il valzer delle voci che dalla Turchia continuano a diffondersi in Italia, c’è chi scrive che la contrattazione è saltata e chi invece dice che è in dirittura d’arrivo con un biennale; dalla società di Via Col. Costadura il silenzio è totale.
L’attaccante turco che ha vestito le maglie di tutte le nazionali e per 56 volte con 24 gol quella della nazionale maggiore, sarebbe un lusso per una squadra che punta a salvarsi. Nell’ultimo campionato è sceso in campo 22 volte segnando 16 gol e fornendo un assist, anche se caratterialmente è molto esuberante. Quel che accadrà lo vedremo.

Brayan Emanuel Vera Ramirez, classe ’99, difensore del Lecce insieme al direttore sportivo Mauro Meluso

Detto ciò però la girandola dei sogni continua a girare: e dalla Turchia potrebbe arrivare anche il centrocampista Ozan Tufan 24enne robusto e difensivo, ed è tornato in circolo un vecchio pallino di Meluso, che ha già trattato a gennaio scorso, Luca Valzania, classe 1993, e c’è un nome nuovo, quello di Acquah, 27enne ghanese; mentre per dare manforte a Lucioni e al rientrante Meccariello, è vivo l’interesse per Lorenzo Tonelli e Matjas Silvestre, calciatori di grande esperienza. Inoltre dopo aver sistemato la fascia sinistra con Vera e Calderoni, bisogna costruire quella destra orfana di Venuti che forse potrebbe anche ritornare di moda ma al momento è suggestivo il pensiero per Ignazio Abate e sembrerebbe esserci anche interesse per Andrea Rispoli che potrebbe arrivare a prescindere dall’ex Milan.

Resta calda la chiacchierata con il Cagliari per l’attaccante Diego Farias, 29 anni, così come è vivo l’interesse per gli attaccanti Luka Zahovic sloveno 23enne e per Musa Barrow gambiano 20enne, e per il trequartista 27enne Riccardo Saponara e per il portiere 21enne Drągowski.

Tutto è in divenire ma la curiosità di tutti, e ne sono termometro i social, è capire se a riscaldare i pomeriggi e le serate salentine sul terreno del Via del Mare ci sarà il potente Yilmaz.
Una cosa è certa, Meluso sta provando a costruire una squadra di qualità e per capirlo basta guardare le caratteristiche di ogni singolo nome che sta circolando: hanno tutti dei piedi buoni adatti per il tiki-taka di Liverani.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*