Liguori a Piazza Giallorossa: “Corvino? Voce infondata”

Andrea Micati, responsabile area marketing US Lecce e Corrado Liguori vicepresidente US Lecce

LECCE (di M.C.) – Ospiti della puntata 1481 di Piazza Giallorossa su TeleRama il vicepresidente dell’Us Lecce Corrado Liguori e il Responsabile area marketing del club Andrea Micati, nel giorno del lancio degli abbonamenti e delle nuove maglie, nel giorno in cui è iniziato ufficialmente il cammino di avvicinamento all’inizio del campionato di serie A.
La filosofia usata per dare vita alla maglia è fortemente identitaria e prosegue nel solco già tracciato dalla società di Via Col. Costadura.

Tre maglie, la giallorossa rappresenta il sole, con dei raggi nella parte posteriore, la blu il mare, la bianca il vento.
“Ci tenevamo a dare una connotazione territoriale alle maglia, quando l’abbiamo progettate non pensavamo minimamente di disputare il campionato di serie A” – afferma Corrado Liguori.

Spiega come sono nate, racconta l’idea, Andrea Micati:
“Il percorso di realizzazione è uno dei momenti più belli e si condivide, nasce da lontano perché bisogna produrla molto tempo prima, ognuno ci mette l’idea, qualcuno la realizza. Con le maglie abbiamo voluto dare un forte senso di appartenenza, perché la maglia va oltre chi la indossa, oltre i calciatori, è il simbolo massimo della squadra”.

Una campagna abbonamenti con agevolazioni per chi ha seguito la squadra anche in C e in B con un obiettivo ben preciso, battere il record della prima stagione in A e quindi quota 14mila:

“La società ha un sogno, quello di battere il record degli abbonati del 1985-86; non per un motivo economico ma di orgoglio e prestigio, perché significherebbe aver riportato l’entusiasmo dei tempi migliori e rappresenterebbe il giusto riconoscimento a quello che abbiamo fatto in questi anni”. Spiega il vicepresidente.

Sconti per tutti ma molta attenzione è stata usata per le famiglie e per i bambini per i quali c’è un settore dedicato e Micati fa il punto della situazione:
“C’è un settore dedicato alle famiglie con un occhio particolare ai bambini; è giusto agevolare le famiglie anche con l’aggiunta di servizi quali l’intrattenimento per i più piccoli. Per il Via del Mare è una novità. Abbiamo scelto il settore Distinti Sud Ovest perché è un settore più piccolo e raccolto e le famiglie possono stare in una zona protetta e ovattata. Manchiamo dai grandi palcoscenici ed i bambini bombardati dalle tv con altri brand poi non tifano Lecce, con noi invece adesso c’è il vantaggio di avere il contatto con i calciatori; è lì sarà possibile incontrarli e ci sarà sempre la mascotte Wolfy”.

Sul calciomercato, il vicepresidente, incalzato dalle domande che arrivano anche da casa non si sbilancia:
“Meluso ha fatto incontro con la sua area scouting, poi con l’allenatore e comincerà a gettare le basi per la campagna acquisti, siamo in una fase embrionale”.
Poi smentisce una voce affascinante e clamorosa, il ritorno del direttore Pantaleo Corvino, ormai in rotta di collisione con la Fiorentina:
“Premesso che Pantaleo Corvino è un profilo di grandissimo spessore che gode della mia stima più totale ma noi abbiamo un direttore sportivo che ha vinto due campionati su due e poi abbiamo un direttore generale, Mercadante e abbiamo già tracciato le linee guide per la prossima stagione, con tutta la stima e l’amicizia che nutro per Pantaleo Corvino posso dire che è una notizia infondata”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*