Allarme bomba nella zona industriale, intervengono gli artificieri

LECCE- Allarme bomba nella zona industriale Lecce- Surbo. Mentre due dipendenti dell’Asi stavano eseguendo la manutenzione delle aiuole spartitraffico hanno rinvenuto un presunto ordigno di fabbricazione artigianale, quasi all’altezza dello stabilimento Iveco. Tanta la paura: gli artificieri intervenuti sul posto. Si trattava però, fortunatamente, di una bottiglia contenente materiale inerte e fili elettrici, confezionata però ad arte proprio per apparire come una bomba, benché priva di potenziale esplosivo. Imponente la presenza dei carabinieri, vista anche l’ora di punta in un luogo affollato di lavoratori e automobilisti di passaggio.

Dopo pochi minuti gli stessi artificieri sono stati allertati dai colleghi della Stazione Carabinieri di Cavallino i quali a loro volta erano stati allertati da una cittadina perché in via dei Cedri di Castromediano era stata notata, nei pressi dell’ingresso di una abitazione, una valigetta abbandonata. I militari specializzati anche in questo caso hanno attuato i protocolli di sicurezza isolando l’area e facendo brillare la valigetta, una borsa porta computer. Utilizzando il cannoncino del robottino in dotazione, si è constatato che la valigetta conteneva semplice spazzatura e come tale è stata destinata al corretto smaltimento. Alla fine si sono rivelati entrambi falsi allarmi.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*