Attualità

Chirurgia ricostruttiva post-mastectomia: al “Fazzi” 50 interventi l’anno

LECCE- Restituire alla donna la propria femminilità e dignità, anche dopo un intervento per asportare un tumore al seno. Al “Vito Fazzi” di Lecce la Chirurgia Plastica ricostruttiva post-mastectomia è un’esperienza ormai collaudata, con almeno dieci anni d’attività alle spalle e buoni risultati: 50 interventi ricostruttivi l’anno (di cui 20 in primo step e 30 in secondo step ricostruttivo), al ritmo di uno a settimana.  A guidare il reparto, 15 posti letto con sette medici e undici infermieri in organico, c’è il direttore facente funzioni Vincenzo Albanese, che ci tiene a chiarire un luogo comune legato alla chirurgia plastica: «La Chirurgia ricostruttiva oncologica è il nostro obiettivo. Sono ancora tante le donne che si affidano a centri del Nord – rimarca Albanese – dove eseguono la stessa topologia di interventi e addirittura più di qualcuna giunge alla nostra osservazione per insoddisfazione del risultato. La nostra è una realtà consolidata e affidabile, forse se ne parla poco e sta a noi farla conoscere». Al “Fazzi”, del resto, si curano con la stessa efficacia il corpo e la psiche, poiché l’obiettivo finale è che l’intervento lasci meno segni e conseguenze possibili e non venga vissuto come una mutilazione. Per ogni donna viene scelta la strategia più adatta.

Articoli correlati

Distributori cannabis vicino alle scuole, preside interessa il ministro

Redazione

Olivicoltura: 9 associazioni lanciano il patto etico

Redazione

Il Sistema ITS Puglia fa tappa a Lecce

Redazione

Indennitate (Mrs): disagi viabilità a Carmiano

Redazione

Nuove assunzioni Deghi: c’è tempo fino al 14 marzo

Redazione

Otranto, i pontili restano al loro posto: rigettata, per ora, la revoca della concessione demaniale

Redazione