Un’altra destituzione in F.I., Vitali: “Al peggio non c’è mai fine”

LECCE – “La rimozione ingiustificata di Paolo Tundo dalla segreteria cittadina di Forza Italia a Turi, che segue altre inopinate destituzioni (Sturda’ a Lecce, Andrisano a Brindisi, De Cataldo a Sava, Settimo Di Mitri a Galatone e via dicendo) rappresenta la miope visione di chi, pur avendo partecipato all’assemblea del 30 marzo a Roma, non ha capito nulla. Pazienza! Verrà il tempo delle assunzioni di responsabilità anche per loro”.E’ quanto dichiarato dal sen. Luigi Vitali, vice Presidente del gruppo di Forza Italia al Senato.
“Voglio però esprimere a tutti questi amici la mia più sincera solidarietà -continua- Non era quello che meritavano dopo che, insieme a me e tanti altri, dal 2015 al 2018 avevano portato Forza Italia in Puglia al 20% a dispetto di quanti la ritenevano evaporata”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*