Sport

Falco: “Dobbiamo essere più cinici”

LECCE – Venti presenze in campionato e due in Coppa Italia, 4 gol, le vittime dei suoi ricami sono il Benevento, la Salernitana, il Cosenza e la Cremonese ma dai suoi piedi sono partiti assist vellutati per i compagni, ed è sempre un pericolo che tiene in apprensione gli avversari.
Filippo Falco, pedina fondamentale dello scacchiere giallorosso, ha parlato in sala stampa a poche ore dalla sfida col Foggia. E sulla sconfitta di Palermo ha le idee chiare:
“Abbiamo sbagliato l’approccio ma poi abbiamo fatto una buona partita, il Palermo ha avuto due occasioni, siamo stati sfortunati e potevamo capitalizzare di più, Brignoli era in stato di grazia, pensiamo al Foggia. Dobbiamo essere più cinici, meno belli ma più efficaci per chiudere le gare prima”.
È cosciente di doversi mettere sempre al servizio dei compagni, dai suoi assist possono nascere i gol: “Devo essere bravo ad adattarmi, La Mantia vuole la palla più alta, Palombi in profondità, adesso La Mantia sta facendo benissimo e dobbiamo aiutarlo a continuare a segnare”.
Per il fantasista di Pulsano questo sarà il primo derby pugliese e il Foggia è un avversario ostico con un ottimo organico:
“Il derby non l’ho mai giocato. Non è una partita come le altre ma dobbiamo affrontarla con la stessa testa con cui affrontiamo le altre; sarà una bella gara sia sugli spalti che in campo, è un’occasione importante per noi. Fare risultato sarebbe un altro passo importantissimo. Ha un organico importante, gli obiettivi loro non erano questi, non era la salvezza”.
Il Lecce, vera sorpresa del campionato, si ritrova a marzo in una posizione di classifica che fa sognare i tifosi ma Falco chiede umiltà e poi passo dopo passo si vedrà:
“Fare risultato sabato ci può dare più consapevolezza, adesso i punti valgono doppio, e sarebbe importantissimo per lanciarci negli ultimi mesi che saranno decisivi. L’obiettivo primario da quando ho firmato a Lecce è andare in serie A… è il sogno di ogni bambino giocare nella massima serie, adesso sono più maturo e giocarla da protagonista sarebbe il massimo. Playoff ne ho giocati tanti ma questo potrebbe essere il più bello, però spero di andare direttamente in A ma voliamo basso e cerchiamo di giocarcela con tutti”.

 

M.C.

Articoli correlati

Gustinetti smonta il Lecce: “Già perdenti se crediamo di essere i più forti”

Redazione

A Parco Cimino lo sport per tutti

Redazione

Il Lecce ti porta l’abbonamento a casa: parte la campagna itinerante

Redazione

Scavone: “Grazie popolo giallorosso”. Sticchi Damiani: “Più forti e uniti di prima”

Redazione

Di Francesco: “Reazione da squadra, il Via del Mare il nostro fortino”

Redazione

Tennis, il CT Maglie in A1 anche il prossimo anno

Redazione