Lecce e Palermo si preparano al big match

LECCE (di M.C.) – Il Palermo, prossimo avversario del Lecce nel big match di sabato 2 marzo che si giocherà al “Barbera” con fischio d’inizio alle ore 18:00, prepara la gara allenandosi al “Tenente Onorato” di Boccadifalco.
Dopo la pesante sconfitta che hanno subito a Crotone per tre a zero, i rosanero, sono scesi subito in campo divisi in due gruppi; il primo formato da chi ha giocato con i calabresi ed ha svolto lavoro defaticante, il secondo invece formato dagli altri ha lavorato prima in palestra e dopo delle esercitazioni tattiche hanno giocato una partitella a campo ridotto.
Il difensore Mazzotta dopo una prima parte col gruppo ha continuato il suo lavoro differenziato.
Le preoccupazioni però per i rosanero sono ben altre e vengono tutte dalla situazione societaria che al momento rimane poco chiara.
In casa Lecce dopo la vittoria convincente contro il Verona i giallorossi si sono ritrovati al Via del Mare per svolgere un lavoro di scarico; hanno lavorato in differenziato Scavone e Palombi che deve recuperare dal problema alla caviglia ma difficilmente sarà pronto per sabato, mentre Bovo è rientrato in gruppo.
Nella gara di Palermo mancherà Petriccione perché dovrà scontare una turno di squalifica dopo l’ultimo giallo e quindi per mister Liverani il rebus centrocampo si infittisce anche se adesso può contare su Majer che si è rivelato una bella sorpresa. Lo sloveno infatti ha offerto una buona prestazione contro il Verona ma già nel caos della gara di Cittadella aveva ben impressionato e contro i rosanero potrebbe giocare con due tra Arrigoni, Tachtsidis e Tabanelli.
Nello stilare la formazione il tecnico romano non dovrebbe discostarsi molto da quella vista nell’ultima gara.
Il big match tra siciliani e salentini potrebbe essere un punto di svolta per entrambe. I padroni di casa devono tenere a bada una crisi che potrebbe diventare devastante mentre i ragazzi di Liverani dopo aver toccato 41 punti e raggiunto quindi l’obiettivo stagionale potrebbero ritrovarsi proiettati in discesa nella restante parte del torneo.
All’andata la gara terminò con la vittoria dei rosanero per 1 a 2 e con i gol di Tabanelli, Nestorovski e Puscas.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*