Finge di essere un parente e truffa 91enne incapace, denunciato

SCORRANO – Denunciato per truffa, circonvenzione di incapaci, falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico, dai Carabinieri della Compagnia di Maglie, in collaborazione con i colleghi della Stazione di Scorrano, un 45enne leccese. L’uomo avrebbe approfittato dello stato di deficienza psichica di una donna di 91 anni, ricoverata nell’ospedale di Scorrano. Avrebbe fatto stilare da un notaio, vittima anche lui della truffa, un atto di procura speciale a suo favore, dichiarandosi nipote della anziana donna. Non solo, pochi giorni dopo, avrebbe fatto redigere ad un altro notaio un ulteriore atto di procura, dichiarando falsamente di essere parente della vittima per poter accedere ai suoi contri bancari. Gli accertamenti svolti dai militari hanno consentito di accertare prelievi, acquisti e bonifici per 12mila euro effettuati dall’uomo in danno della donna.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*