Muore nel reparto di Oculistica dopo il ricovero per problemi cardiaci. Aperta un’inchiesta

LECCE- È morto la scorsa settimana nel Vito Fazzi poco dopo il ricovero in circostanze da chiarire. La famiglia ha presentato una denuncia. Il pm Maria Rosaria Micucci ha aperto quindi un fascicolo d’indagine e ha iscritto nel registro degli indagati, atto dovuto in vista dell’autopsia, i quattro medici del Pronto Soccorso, Medicina e Cardiologia del Fazzi che hanno avuto in cura il paziente poi deceduto. L’ipotesi di reato è omicidio colposo in concorso. Nelle scorse ore il pm ha conferito l’incarico al medico legale Domenico Urso. L’uomo, morto a poche ore dal ricovero, è un 76enne di Lecce che nei giorni scorsi aveva raggiunto l’ospedale per un controllo al cuore.

I figli dell’uomo, che hanno presentato la denuncia presso il Posto Fisso di polizia, hanno raccontato di come, dopo una visita, fosse stato disposto il ricovero in Medicina Generale. Per carenza di posti letto però il 76 enne è stato poi trasferito temporaneamente nel reparto di Oculistica. Il mattino dopo l’uomo è morto. La famiglia vuole conoscere le cause del decesso e cosa è accaduto nelle ultime ore di vita dell’uomo.

I medici indagati sono rappresentati dagli avvocati Amilcare Tana, Ester Nemola, Luigi Covella e Ladislao Massari. I legali della famiglia della vittima Tommaso Stefanizzo e Riccardo Cuppone.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*