Liverani: “Squadra costruita per la salvezza, ma ora continuiamo a stare dove meritiamo”

Fabio Liverani, 43 anni, allenatore del Lecce

LECCE – (Tonio De Giorgi) Le indicazioni di Liverani sono chiare per continuare a stare in alto e arrivare lontano. La vittoria di Salerno, alla fine della seconda giornata di ritorno, è risultata più fruttuosa dello stesso risultato ottenuto all’Arechi. “Una vittoria e una prestazione importante – sottolinea il tecnico giallorosso -, abbiamo preso punti su tutte. Tuttavia noi dobbiamo continuare a fare la corsa su noi stessi, e questo è già un grande vantaggio. Inoltre, dovremo continuare a vivere la stagione con spensieratezza e senza grande pressione. Noi non siamo stati costruiti per la promozione, ma è qualcosa che si stanno meritando, pertanto devono viverlo con molta serenità. Oggi siamo nella condizione che ogni volta che vinciamo manteniamo almeno la nostra posizione, che è già molto importante”. Venerdì sera saranno Lecce e Ascoli ad aprire la terza giornata di ritorno. All’andata i giallorossi furono sconfitti da un gol di Ardemagni che sollevò qualche polemica. Era un Lecce ancora alla ricerca del primo successo stagionale. “Non meritavamo la sconfitta – continua -,  ma oggi è cambiato tanto: nella conoscenza della squadra e nei risultati, la consapevolezza del lavoro che fai, confortato dai risultati, ti dà quella voglia di continuare sulla strada intrapresa in ritiro. In quel momento non eravamo al massimo soprattutto per i risultati sfuggiti contro Benevento e Salernitana. Quella partita ce la dobbiamo ricordare perché l’Ascoli è scorbutico, difficile nei duelli. Però dopo la vittoria di Salerno vogliamo continuare con ottime prestazioni”. Contro la squadra marchigiana ci sarà l’esordio di Tumminello, probabilmente non dal primo minuto. “Tumminello può giocare con tutti, anche con La Mantia – spiega -, anche Palombi e Falco hanno giocato insieme, sono giocatori universali che si possono integrare con tutti”. Causa infortunio non ci sarà Falco, ma Liverani confida nelle alternative e nelle caratteristiche degli attaccanti a disposizione. “Falco è un giocatore importante, ma è mancato altre volte – fa notare -, abbiamo costruito una rosa per cercare di essere indipendenti da qualsiasi giocatore”. Per la sfida contro l’Ascoli il tecnico giallorosso Liverani dovrebbe recuperare pure Calderoni fermatosi nella parte finale della partita contro la Salernitana. “È talmente generoso che a volte ha poca lucidità nel gestirsi – osserva -,  in settimana lo abbiamo gestito, vediamo domani sera come starà”. Tra i convocati ci sarà anche il Primavera Avantaggiato, dalla prossima settimana toccherà ancora a lui e ad altri aggregarsi alla prima squadra. “La rosa è stata un po’ sfoltita – conclude -, cercheremo di alzare un po’ il livello di questi giovani, penso che abbiano qualità su cui lavorare”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*