Bari decide per Lecce primarie del Centrodestra

BARI – I segretari regionali decidono le sorti di Lecce o per lo meno tentano di farlo. Anche per il capoluogo salentino Primarie, malgrado Forza Italia abbia proposto il nome della senatrice Adriana Poli Bortone e non ci sia stata alcuna assemblea, o tavolo provinciale, che abbia escluso la possibilità od avanzato ipotesi alternative.

Il partito azzurro chiede tempo, visto il nome in campo, ed i civici annunciano battaglia sul metodo di imposizione. Per il Movimento Regione Salento, Movimento Popolare Leccese, Io Sud , Associazione Un’altra Italia, Nuovo Umanesimo, Movimenti, Azzurro Popolare, Partito liberale italiano e Fiamma Tricolore il no alle primarie è netto ma, ad ogni buon conto, prima di ogni scelta definitiva sarebbe necessario un confronto con il tavolo regionale per non subire una scelta frutto del solito asse che ha governato il Centrodestra e che ha portato alla sconfitta regionale negli ultimi 15 anni ed a lecce nel 2017.

Possibilisti ma in estrema ratio Andare Oltre, Prima Lecce, Casa Pound e Movimento in Libertà. Una partita nella partita per tentare una logica di rinnovamento senza subire le consultazioni che per i contrari rappresentano un metodo farlocco per nulla garanzia del reale volere degli elettori.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*