Aggrediscono 22enne della Sierra Leone, rintracciati e denunciati

TREPUZZI – Sono stati rintracciati e denunciati dai Carabinieri per lesioni personali, minaccia, danneggiamento e violazione di domicilio, un 34enne ed un 32enne di Trepuzzi. I due sono ritenuti responsabili dell’aggressione consumata nella notte tra il 21 ed il 22 gennaio in Piazza Unicef, quando, per futili motivi avrebbero fatto irruzione, sfondando la porta d’ingresso, nell’alloggio di un ragazzo di 22 anni della Sierra Leone. Era da solo in casa lunedì notte, qualcuno ha forzato la porta d’ingresso dell’abitazione in cui vive, poi ha afferrato una sedia e ha inveito, picchiandolo, contro di lui che era steso nel letto e dormiva. La vittima ha riportato varie lesioni e contusioni alla schiena, la prognosi è di 20 giorni. Chi ha agito gli urlava contro frasi come “Vattene al tuo paese, nero”, “Torna in Africa”.  Non era la prima volta. Un altro episodio di violenza subita dal ragazzo risale al 6 ottobre scorso. Era in compagnia di due amici, camminavano lungo Via Kennedy, quando un gruppo di persone si è avvicinato a loro. Poi le botte con mazze da baseball.
Il ragazzo aveva sporto denuncia presso la stazione dei carabinieri di Trepuzzi, guidata dal luogotenente Giovanni Papadia. Le indagini condotte congiuntamente ai colleghi compagnia di Campi Salentina sotto la guida del Capitano Alan Trucchi hanno portato alla denucia dei due giovani del posto. Il ragazzo si è affidato poi all’avvocato Luigi Renna, sarà lui a difenderlo in sede di processo penale. Il legale è già intenzionato a chiedere una punizione esemplare.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*