Parma e Cagliari decidono per Deiola al Lecce

Alessandro Deiola, 23 anni, centrocampista del Parma di proprietà del Cagliari

LECCE – Il primo colpo del mercato invernale è andato a segno. Dall’Inghilterra è arrivato Tachsidis, proveniente dal Nottingham Forest e dalla Serie B inglese. L’ex centrocampista della Roma non aveva avuto molto spazio in questa prima parte di stagione e ha deciso di accettare l’offerta della società giallorossa. Un calciatore che probabilmente Liverani ha individuato e indicato, utile al suo sistema e tipo di gioco. Il periodo di sosta sarà utile al calciatore greco per raggiungere una condizione accettabile, che gli permetta di poter disputare un buon minutaggio di partita. Nel Lecce di Liverani occuperà la posizione centrale davanti alla difesa, si alternerà con Petriccione che in questa prima parte di campionato ha dimostrato di poter giocare mezzala sebbene il diretto interessato abbia detto più volte di preferire il ruolo più centrale della linea mediana. Ma era così anche per Mancosu: nella passata stagione il centrocampista di Cagliari affermava spesso che il suo ruolo era quello di mezzala; dopo, Liverani, lo ha fatto giocare trequartista e in quella posizione si è esaltato al massimo fino a realizzare cinque reti, ma il gol ce l’ha nelle proprie corde, a prescindere. Per rimanere in tema, proprio per Mancosu potrebbe esserci l’affondo deciso del Cagliari: sembra che il calciatore faccia molto comodo a Maran tecnico dei rossoblu isolani. Finora, però, sembra non ci siano state richieste ufficiali, almeno così hanno detto finora i dirigenti del Lecce. Adesso, però, con il campionato che è fermo e con il calciomercato nella sua fase ufficiale, potrebbero essere scoperte le carte. Mancosu non è in scadenza di contratto, ma di fronte ad un’offerta interessante e, magari, al desiderio del giocatore di vestire di nuovo la maglia della sua città, si potrebbe intavolare presto una trattativa. Nella posizione il Lecce non rimarrebbe scoperto perché finora Mancosu e Falco si sono alternati nell’interpretazione del ruolo. Dell’organico potrebbe non fare più parte Arrigoni. Proprio così. Il giocatore più utilizzato da Liverani nella passata stagione potrebbe valutare altre esperienze poiché, nell’ultimo periodo, il tecnico giallorosso ha fatto altre scelte. Tra i possibili partenti anche il difensore Cosenza, una delle colonne del Lecce che ha conquistato la promozione in Serie B. Al centrale difensivo giallorosso pare stia facendo un pensierino la Virtus Francavilla, ma a smentire le voci di possibili destinazioni ci ha pensato il suo procuratore Danilo Caravello, il quale ha detto che Cosenza resterà in giallorosso fino al prossimo giugno. Il Lecce sicuramente dovrà sfoltire una rosa troppo numerosa. Piuttosto si sta cercando un’alternativa al terzino sinistro Calderoni. Un sondaggio potrebbe essere fatto per Michelangelo Albertazzi. Il terzino sinistro, 27 anni, si svincolato dal Verona nei giorni scorsi. La dirigenza leccese, infine, d’accordo con il tecnico Liverani, intende puntellare l’attacco. Il nome di Ceravolo del Parma era già circolato la scorsa estate, ma all’attaccante del Parma sembra stia pensando pure il Benevento dove Ceravolo ha già giocato tra l’altro lasciando anche un ottimo ricordo: in 40 presenze ha segnato 20 gol contribuendo alla prima storica promozione dei sanniti in Serie A. In questi primi giorni di mercato (la campagna trasferimenti invernale chiuderà il 31 gennaio). La scorsa estate dal Parma, però, arrivò solo Scavone. Sempre dalla società crociata potrebbe arrivare il centrocampista Deiola, 23 anni, ma sul giovane classe ’95 sono puntate le attenzioni di altri club. Deiola è di proprietà del Cagliari e finora in Serie A ha trovato poco spazio. Così il club sardo potrebbe girarlo al Lecce dove avrebbe forse maggiori chances di giocare con più continuità.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*