Natale in affanno: Piazza Libertini spera nella proroga

LECCE – Una volta arrivate le pagodine i giochi sembravano fatti e invece no. Quando mancano 5 giorni all’Immacolata Piazza Libertini è un cantiere a cielo aperto. Qui gli operai addetti al montaggio delle casette sfidano il cielo grigio preludio della pioggia: è corsa contro il tempo perchè l’unica speranza rimasta, ad oggi, è di poter inaugurare il mercato l’8 dicembre, uno dei giorni più fruttuosi per eccellenza nel periodo natalizio. Confidano nelle promesse dell’amministrazione ancora una volta i commercianti della Piazza, non c’è alternativa. Per abbellire le strutture (non proprio all’altezza delle loro stesse aspettative) acquisteranno ghirlande e addobbi che distolgano l’occhio dalle coperture in cellophane, anch’esse oggetto di polemica.

A fronte dei buoni propositi passati in sordina, come quello di poter esporre nelle pagodine già a partire dal primo dicembre, adesso i commercianti schierano un piano B: l’idea è quella di richiedere nero su bianco una proroga che vada ben oltre la data già fissata di concessione degli spazi fino a sera, ossia l’epifania. Per rimpinguare le casse, ovviando ai ritardi, adesso si aspettano questo.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*