Violenza di genere, il Questore Masciopinto: più arresti e denunce

BRINDISI-  La violenza sulle donne ha molti volti; dai reati come la violenza fisica a quella sessuale, lo stupro, senza dimenticare la violenza psicologica. In Italia e nel mondo subisce violenza, mediamente, una donna su tre dai 15 anni in su. Ma col tempo, è anche vero che qualcosa è cambiato: le denunce infatti sono aumentate, come anche gli arresti. Lo afferma il Questore di Brindisi, Maurizio Masciopinto, da sempre in prima linea contro la violenza sulle donne, che proprio  durante il convegno sul Femminicidio organizzato dal Siap, ha tenuto a sottolineare come, nonostante i diversi casi di cronaca,  le donne ora riescano  a parlare, a chiedere aiuto, vedendo nella divisa, o meglio nell’istituzione, una figura amica.

Ma qual è il reato  maggiormente contestato? Stando alle parole del Questore, i riflettori sembrano accesi su quello della  violenza psicologica. Spesso presa sottogamba, si tratta di una problematica sempre più presente tra le mura domestiche, come anche sul lavoro. Ma i campanelli d’allarme per riconoscerla ci sono e, come afferma la psicologa Mariangela Demola, potrebbero essere una giusta avvisaglia per chiedere aiuto a chi di competenza, come anche alla figura legale, come ha poi precisato l’avvocato Clementina Spagnolo.

La violenza quindi può essere messa all’angolo. Basta solo uscire dall’ombra e appoggiarsi a figure amiche. Tutto  è possibile, tutto può essere risolto senza arrivare a gravi conseguenze. Basta non lasciarsi  sopraffare la paura.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*