Trinchera, d.s. del Cosenza: “Mi aspetto un Lecce propositivo”

Stefano Trinchera

LECCE (di M.C.) – Il Lecce ha già archiviato la gara di Pescara e si è proiettato al prossimo impegno di sabato a Cosenza iniziando la preparazione a Roma. Una gara dal gusto particolare perché la squadra calabrese ha tanti ex giallorossi, tra cui mister Braglia ed è stata costruita da Stefano Trinchera ex calciatore ed ex diesse ed il suo cuore batte sempre per i colori leccesi; il direttore sportivo di Copertino è intervenuto telefonicamente nel corso della puntata 1451 di Piazza Giallorossa ribadendo l’emozione che lo accompagna ogni volta che incontra il suo Lecce:

Ogni volta per me è sempre un grande piacere e non sono ipocrita da nasconderlo; quando incontro il Lecce per me ha un sapore particolare e non posso che essere contento, rivedere tanti amici, rivedere la squadra del mio cuore, va bene così”.

Il Cosenza nelle prime 11 giornate ha racimolato 8 punti segnando soltanto 8 gol e subendone 15, uno in meno del Lecce che però ne ha siglati il doppio, un inizio non facile e per questo motivo ha bisogno di punti: “Stiamo pagando dazio essendo una matricola, ci siamo approcciati molto bene a questo campionato veramente molto impegnativo e quest’anno più difficile del solito ma stiamo pagando oltremodo degli episodi; quello che abbiamo prodotto in campo non rispecchia la nostra classifica, dobbiamo correggerci e rifarci per risalire la china in modo veloce, altrimenti la classifica si fa più preoccupante”.

Tornando per un attimo indietro, ripensando agli episodi che hanno caratterizzatola gara Pescara – Lecce, con la doppia espulsione di Calderoni e Meccariello, Trinchera pensa che l’arbitro abbia sanzionato in maniera esagerata i calciatori salentini: “ Vi dico onestamente, in maniera obiettiva, i falli ci sono stati ma sono stati sanzionati in maniera esagerata. Se proviamo ad immaginare questa gara in Premier League ci accorgiamo che non sarebbe mai arrivata una doppia espulsione. Non sono assolutamente d’accordo”.

Cosenza-Lecce, scontro tra lupi, silani contro salentini, Trinchera la vede così: “Il Lecce me lo aspetto molto propositivo, è una squadra non solo propositiva ma attacca con tanti uomini, mi aspetto che venga a Cosenza per fare risultato pieno ma noi d’altro canto siamo una squadra aggressiva, solida, che parte in velocità, mi aspetto una partita aperta a qualsiasi tipo di risultato”.

Infine se potesse togliere un calciatore ai giallorossi non avrebbe dubbi: “Toglierei Mancosu al Lecce, perché è un giocatore decisivo, è un giocatore che mi è sempre piaciuto, ho provato a prenderlo negli anni scorsi e non sono mai riuscito” .

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*