Asini sbranati da lupi, “nessuna tutela per gli agricoltori”

MARTINA FRANCA – Lupi all’attacco in un allevamento di Martina Franca, dove diversi esemplari di asino sono stati sbranati nei giorni scorsi.

“Le uniche “specie” non protette sono allevatori e agricoltori -commenta amaramente ill presidente di Confagricoltura Taranto, Luca Lazzàro- Nessuno tutela gli allevatori e il loro bestiame dalle razzie dei lupi, la cui dannosa presenza viene puntualmente segnalata in molte aree della della Puglia, dalla Murgia Tarantina e Barese sino al profondo Salento».

Un problema, i lupi, che fa il paio con le devastazioni operate nei campi da branchi di cinghiali. Alla luce di questi episodi, alla Regione Puglia Confagricoltura chiede di intervenire con urgenza prevedendo non solo efficaci e rapide misure di ristoro dei danni subiti, ma anche la possibilità di abbattimenti selettivi di lupi e cinghiali.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*