Odissea sui binari: pochi Km, molti disagi

LECCE. Una donna leccese, insieme all’anziana madre e a diversi bagagli, è partita in una cuccetta del treno notturno Milano-Lecce delle 20,50, con arrivo previsto alle 8,30. Ma, intorno alle 5,00 del mattino, il treno si è fermato, senza più ripartire, a Trani. I viaggiatori pensavano fosse una sosta prolungata forse per attendere una coincidenza. E invece no: c’era un guasto, di cui la donna non è stata avvisata. Lei, come gli altri compagni di viaggio nella stessa carrozza, lo hanno appreso casualmente da una persona che era andata in bagno. Conclusione del viaggio: arrivo a Lecce alle 11,30 e in auto.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*