Cronaca

Accoltellata per gelosia: grave giovane donna, arrestato il convivente

COPERTINO – “Manda il bambino dai nonni” le ha detto. E poi l’ha accoltellata. Sta lottando per sopravvivere la giovane mamma di Copertino, colpita allo stomaco con un grosso coltello da carne. Ad aggredirla è stato il convivente e padre di suo figlio. La storia tra i due, 28 anni lei e 41 lui, pare sia sempre stata travagliata: un tira e molla dovuto alla gelosia di lui, convinto da sempre che lei avesse una relazione con un altro uomo. Il bambino oggi ha dieci anni e, da qualche giorno, mamma e figlio erano andati a stare dai geniotori di lei, in una casa nel centro storico del paese, molto vicina alla loro abitazione. Oggi l’uomo le ha telefonato e le ha detto di raggiungerlo a casa loro; lei si è presentata all’appuntamento con il bambino e lui le ha detto di mandarlo dai nonni. Subito dopo, la lite è degenerata: lui le ha prima messo una mano intorno al collo e poi ha tirato fuori il coltello e l’ha colpita. Fortunatamente in quel momento è passato qualcuno, che è riuscito a liberare la vittima. L’uomo allora è corso in casa, dove si è barricato. La donna è stata portata d’urgenza nell’ospedale di Copertino, dove è stata sottoposta a un intervento chirurgico. Nel frattempo, i carabinieri della locale tenenza, agli ordini del luogotenente Salvatore Giannuzzi, hanno sfondato la porta di casa dell’uomo. Aveva ancora con sé il coltello usato poco prima e aveva scritto un biglietto in cui chiedeva scusa al figlio. Non è escluso che volesse togliersi la vita. I militari lo hanno arrestato per tentato omicidio.

Articoli correlati

Cutrofiano, restano gravi le condizioni della coppia vittima di un incidente stradale

Mario Vecchio

Scontro tra due auto: quattro feriti, grave una coppia

Mario Vecchio

Sassi contro l’autovelox sulla Lecce-Gallipoli, subito ripristinato

Redazione

“Suo figlio è nei guai, deve darci denaro e gioielli”, ancora un tentativo di truffa ad anziani

Isabel Tramacere

Giovani studentesse nel mirino di un presunto stupratore seriale: arrestato

Redazione

Morte Simone Renda, chiesta la conferma delle condanne

Redazione