La Cassazione conferma la condanna per gli educatori della comunità “Oberon”

LECCE – Arriva la conferma in Cassazione per la condanna a otto anni e due mesi per Luigi Fattizzo, 56 anni, e Stefano Portaccio, 48, di Taviano, educatori della comunità “Oberon” di Taviano accusati di aver abusato di una ragazzina che venne costretta a subire un rito satanico in una chiesa sconsacrata.

Secondo l’accusa i due avrebbero abusato e maltrattato alcuni giovani ospiti della comunità con percosse e punizioni severe, privandoli anche del cibo.  L’episodio più grave aveva riguardato proprio la ragazzina che aveva raccontato di essere stata costretta a partecipare ad un rito satanico dopo essere stata portata in una chiesa scontrata di Mancaversa.  I fatti contestati si sarebbero verificati al 2012.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*