Stretta sulla movida di Brindisi, arrestato minorenne

BRINDISI- La stretta sulla movida di Brindisi porta all’arresto di un minorenne del posto, accusato di spaccio e detenzione abusiva di un proiettile.  Le attività dei carabinieri si sono sviluppate nel corso di un servizio serale di monitoraggio dei luoghi della “movida” cittadina, tra le aree del centro storico e i luoghi di aggregazione giovanile, in stretta aderenza con le disposizioni impartite dal prefetto di Brindisi VALENTI in sede di riunione interforze, tenutasi a seguito del particolare disagio manifestato dai residenti nel centro cittadino. Il servizio ha riguardato anche le aree del comprensorio dove è ubicato il centro sportivo “F.lli Zumbo”, e la Scuola “Salvemini”, dove era stato segnalato un intenso movimento di persone e la presenza di alcuni giovani dediti al consumo di stupefacenti nonché spacciatori.  È lì che è stato incastrato sabato sera lo studente minorenne: sotto il giubbetto aveva un borsello con all’interno 18,4 grammi di marijuana e altra bustina con 6 grammi della stessa sostanza, un bilancino di precisione e 70 euro. In casa sono stati rinvenuti ulteriori 1,6 grammi di marijuana e 7,8 di hashish e un proiettile calibro 38 special, il tutto  sottoposto a sequestro. L’arrestato è stato condotto nel Centro di Prima Accoglienza di Lecce come disposto dal Pubblico Ministero della Procura presso il Tribunale dei Minorenni di Lecce.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*