Spaccio, scattano 4 arresti

LECCE – Il bilancio di settimana in settimana si fa sempre più pesante. Nelle scorse ore nell’hinterland leccese l’ennesima ondata di arresti per spaccio effettuati dai Carabinieri: ben 4, per giunta giovani e tutti in possesso di cocaina e contanti.

A Ugento a finire nei guai è stato un 22enne del posto, Matteo Ricchiuto, adesso ai domiciliari per spaccio. Fermato dai militari nei pressi della villa comunale, nascondeva in auto poco meno di 2 grammi di cocaina, mentre altri 8 grammi sono stati rinvenuti nella sua abitazione dove è stato sequestrato anche un bilancino di precisione e ben 7.590 euro in banconote.

Domiciliari anche per Leonardo De Cillis, 48 anni residente a Surbo, aveva con sé nella Fiat 600 del padre, quasi 2 grammi di cocaina e 410 euro in contanti. A scopo cautelativo nei suoi confronti è scattato anche il ritiro di armi e munizioni che deteneva illegalmente.

Stessa misura restrittiva per Vincenzo Minicozzi, 29 anni residente a Ugento: per lui, sempre per detenzione ai fini di spaccio, è stata rigettata l’istanza di affidamento in prova ai servizi sociali. Dunque dovrà scontare ai domiciliari la pena di 1 anno, 2 mesi e 15 giorni, oltre a dover pagare una multa di 18 mila euro.

Infine a Surano a finire nei guai è stata una 26enne, Ilenia De Luca, originaria di Poggiardo: era in possesso di 19 grammi di cocaina, un bilancino e 1460 euro in contanti. Per lei si sono aperte le porte del carcere di Lecce.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*