Caso Cucchi: a Brindisi uno striscione contro il carabiniere Tedesco

Foto BrindisiOggi.it

BRINDISI-Uno striscione contro Francesco Tedesco, il carabiniere imputato insieme ad altri due colleghi nel processo sulla morte di Stefano Cucchi è apparso a Brindisi nella notte sul lato interno di uno dei parapetti del cavalcavia De Gasperi. La polizia lo ha rimosso ed ora sta conducendo le indagini per identificare gli autori. La frase sullo striscione è un attacco contro il militare definito “vergogna della città” ed è firmato “Curva Sud Brindisi”. Le indagini dovranno capire se la firma corrisponda agli autori. Francesco Tedesco l’8 luglio scorso nel corso di un lungo interrogatorio ha di fatto confessato il pestaggio di Stefano Cucchi, ricostruendo i fatti di quella notte e chiamando in causa gli altri imputati. Il vicebrigadiere Francesco Tedesco, originario di Brindisi, era in servizio nella stazione Appia quando Stefano Cucchi fu preso in custodia dai militari.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*