820 mila euro per le strade di Monteroni: la risposta della sindaco

MONTERONI – Onde evitare danni fisici e materiali (ai mezzi di locomozione), il Comune di Monteroni schiera un’ordinanza: multe lavvode si superino i 30 km orari. Dopo il servizio andato in onda ieri la sindaca risponde su fb. “In delibera, leggendo attentamente,si prende coscienza della problematica del manto stradale, da molti anni non curato e si definisce il limite di velocità di 30 km/ora che si circostanzia fino al reperimento di altre risorse e alla predisposizione di interventi. La delibera deve essere interpretata, nel suo valore assoluto di interesse da parte dell’organo politico, nei confronti delle cittadine e dei cittadini, a tutela dell incolumità, stante la condizione del manto stradale in situazione veramente problematica per tutta la comunità.

Non credo che sia un’azione da beffeggiare, considerata la sua vera e giusta interpretazione, semmai va letta come un atto di “custodia” nei confronti di tutti noi.” Così Angelina Storino, prima cittadina di Monteroni. Se da una parte imporre il limite di velocità può essere una tutela per i mezzi, dall’altra la pericolosità delle strade potrebbe comunque continuare a minare la sicurezza chi le percorre a piedi o su una sue ruote. Rendere multabile un cittadino per un problema che persiste da anni, e non da quando c’è a capo dell’amministrazione l’attuale sindaco come ampiamente detto, non è una misura equa per tutti coloro che pagano le tasse ed ancora finanziamenti per aver acquistato un mezzo anche per motivi di lavoro. La denuncia partita da Monteroni non era un modo per beffeggiare chi l’ha pensata. Ma il Sindaco, forse anche in seguito al clamore del servizio giornalistico che ritiene inutilmente ironico, annuncia: “per quanto riguarda il reperimento di altre risorse, accenno adesso ma in settimana prossima seguirà delibera, saranno reperiti 700.000.00 euro che sommati all’importo di circa 120. 000.00 deliberate nell’ultimo consiglio comunale (…), diventa una somma incredibilmente stupenda, da utilizzare per il rifacimento delle strade…e la nostra Monteroni potrà assumere un nuovo volto…”.

Pur essendo una buona notizia non si fa ad ogni buon conto riferimento sui tempi possibili su eventuali appalti, al fine di render “civili” le strade comunali. Sempre nel post chiarisce che “lo streetcontrol sarà utilizzato nelle aree periferiche e sub urbane con limiti più alti e per evitare le gare di formula 1 che si tengono in quelle zone, al fine di garantire l’incolumità di tutti i cittadini e nulla ha a che vedere con la delibera di giunta”. Pur annunciando la possibile cantierizzazione dei lavori, al margine degli 820mila euro menzionati nel post della Sindaca di Monteroni, solo ora (dopo il servizio di denuncia) chiarisce che lo streetcontrol sarà utilizzato in zone periferiche mentre, nell’ordinanza, emerge la “multabilità” per chiunque dovesse viaggiare ad una velocità superiore ai 30 km orari in tutto il centro abitato. Anche in tal caso però potrebbe risultare poco credibile la specifica, essendo potenzialmente difficile, anche in strade non centrali, far “gare di formula 1” vista la presenza di veri e propri crateri. Il Sindaco conclude il post con un : “Con Affetto…” lo stesso che i suoi concittadini potrebbero ricambiarle se non vittime incolpevoli di “multe da strada…”

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*