Cronaca

“Avvocati copioni”, la Commissione Disciplinare decide per l’avvertimento

LECCE- Potranno partecipare ad un concorso pubblico ed accedere alla professione gli aspiranti avvocati coinvolti nella vicenda delle prove scritte “copiate” durante l’esame  del dicembre 2012. La Commissione disciplinare dell’Ordine degli Avvocati, competente per i candidati della Provincia di Lecce, ha disposto la sanzione disciplinare dell’ “avvertimento” per quei candidati che dopo il processo erano stati condannati. Niente sospensione o censura quindi, ma un richiamo che permetterà loro di non avere conseguenze dal punto di vista professionale. Nel 2012 fu la Corte di Appello di Catania, incaricata della correzione delle prove dei candidati del distretto di Lecce, che comprende anche Brindisi e Taranto, segnalò le “anomalie” in 103 elaborati. Seguì un’inchiesta coordinata dall’allora procuratore capo Cataldo Motta e poi un processo in seguito al quale ci furono 14 condanne e 8 assoluzioni. Molti avevano chiesto e ottenuto la messa alla prova.

 

 

Articoli correlati

Lecce, a fuoco i mobili nel porticato. Evacuate due palazzine

Sergio Costa

Gallipoli, a fuoco la collina di San Mauro. Paura anche in spiaggia

Mario Vecchio

Furti nei bar, in casa e per strada: arrestato ladro seriale

Redazione

Molestie sessuali: nella trappola del viceprocuratore anche donne incinta e infermiere

Erica Fiore

Nei brogliacci dell’inchiesta “insulti omofobi nei miei confronti”: il giudice Errede denuncia gli inquirenti

Redazione

Presicce-Acquarica: gatto morto davanti allo studio del sindaco

Redazione