Provinciali: Marra e Mellone fanno passo indietro

LECCE- Dopo la proposta di F.I.: Marra e Mellone passo indietro, spuntano i nomi di Martella e Quarta ed i partiti chiedono tempo per valutare 

Al tavolo nella riunione del centrodestra per decidere il candidato alla presidenza della Provincia di Lecce il senatore leghista Roberto Marti ed il Segretario Reg. Andrea Caroppo , per Fratelli d’Italia Saverio Congedo ed il segretario Pierpaolo Signore, assente Gianni Marra ma presente Pippi Mellone con il consigliere comunale Massimo Fragola, il segretario provinciale di Puglia Popolare Luigi Mazzei, i segretari di Forza Italia e di Noi con l’Italia, Paride Mazzotta ed Antonio Gabellone. Ieri la proposta azzurra di far fare un passo indietro a Gianni Marra se condivisa anche da Pippi Mellone per cercare un altro nome che aiutasse a trovare la sintesi di tutti i partiti ed oggi la scelta del primo cittadino di Nardò a desistere dalla sua candidatura. Dopo la scelta di Mellone, Mazzotta conferma quanto detto ieri e dichiara Forza Italia pronta a considerare altro nome per l’unità della coalizione ma non sottoporrà al tavolo altri sindaci azzurri. La Lega propone il sindaco di Nociglia Martella e Puglia Popolare Quarta, primo cittadino di San Donato ed i partiti valutano, prendendosi qualche altra ora, per considerare anche altri nomi. Sembrerebbe confermata la non volontà di valutare la proposta istituzionale lanciata dal Pd di convergere sul nome di Minerva e Taurino. Quest’ultimo probabilmente fuori dalla corsa avendo detto di accettare se individuato come ipotesi trasversale ma il centrodestra, e lo stesso Gabellone, confermano la contrarietà alla soluzione trasversale per scadenza dei tempi, così come anticipò giorni fa a Telerama. Sempre più vicino il confronto tra Minerva ed il nome che uscirà dal tavolo del centrodestra.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*