Truffe on line, in affitto appartamenti inesistenti. Nei guai un 46enne di Scorrano

doc cantina salice

SCORRANO-Truffe on line con appartamenti da affittare, ma assolutamente inesistenti. Finisce nei guai un 46enne di Scorrano, P.M., il cui nome compare nell’avviso di conclusione indagini a firma del pm Paola Guglielmi. Promuoveva, con la pubblicazione su noti siti on line, diversi appartamenti da affittare in varie città italiane:  Milano, Otranto e anche Roma. Ma regolarmente le persone che lo contattavano versano, tramite carta o Bancoposta, un anticipo, tra i 300 e gli 800 euro circa, e poi si ritrovavano con un pugno di mosche. Perché il 46enne, dopo una serie di telefonate con le quali confermava la disponibilità dell’appartamento, spariva regolarmente senza lasciare alcuna traccia. I fatti si sono svolti nel 2015. A condurre le indagini sono stati i carabinieri della stazione di Scorrano dopo le decine di segnalazioni. Le persone truffate accertate, sono ben 60, da ogni parte d’Italia. L’uomo è difeso dall’avvocato Giuseppe Presicce. 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*