Politica

Case popolari, Salvemini: “Reati gravi ma attendiamo sviluppi”. Pronta surroga dei consiglieri coinvolti

LECCE- Sullo scandalo Case popolari interviene con un post su Facebook il Sindaco di Lecce, Carlo Salvemini, in un post scrive: “Un’indagine avviata diversi anni fa su un tema delicatissimo sulla quale sono in passato più volte intervenuto pubblicamente è giunta alla notifica di una serie di provvedimenti cautelari nei confronti di consiglieri comunali e all’arresto di cittadini. I reati contestati sono vari e inevitabilmente gravi, considerato il rilievo sociale legato a bisogni di famiglie private del diritto alla casa. Chi crede -continua- nei principi costituzionali non può che tenere sempre a mente la presunzione di innocenza degli indagati che non sono al momento neanche imputati; chi conosce il diritto penale sa che quelle formulate sono solo ipotesi che dovranno essere confermate in un eventuale processo. E’ ora doveroso leggere con calma gli atti e attendere rispettosamente le altre fasi del procedimento penale, anche come manifestazione di attenzione nei confronti degli indagati e dei loro familiari. Per quanto riguarda le conseguenze sull’amministrazione si dovrà ora provvedere – in ossequio alla previsione di legge – alla momentanea surroga dei consiglieri comunali colpiti dal provvedimento di custodia cautelare”. Subentreranno ai politici interdetti dall’attività amministrativa, Paola Leucci al posto di Torricelli, mentre Carmen Tessitore e Giordana Guerrieri, al posto di Monosi e Pasqualini.

Articoli correlati

Gasparri: “Telerama racconta la verità. Emiliano ha dato incarico a Stefanazzi di intimidire la Prefettura”

Redazione

Incontro segreto di Emiliano a Lecce: la Poli presenta un esposto in Procura, i Dem vanno dal Prefetto

Redazione

Ballottaggio, incontro “segreto” con vertici Asl e dirigenti medici

Sergio Costa

Centrodestra: “Emiliano chiama alle armi i primari della Asl pro Salvemini”

Sergio Costa

Mrs, due importanti ingressi a Bagnolo del Salento: il vicesindaco Matteo Cutazzo e Martina Cutazzo

Redazione

Poli-Salvemini: i comizi di chiusura in piazza Sant’Oronzo

Sergio Costa