Molestie e percosse ripetute nel tempo: allontanato dall’abitazione familiare

LECCE – I poliziotti della Squadra Mobile di Lecce hanno notificato a un cittadino tunisino di 37 anni l’ordine di esecuzione della misura cautelare dell’allontanamento dall’abitazione familiare.
L’uomo ha ripetutamente maltrattato e percosso la compagna che non ha mai trovato il coraggio di denunciare. Costretta a rivolgersi al personale del pronto soccorso del Vito fazzi di Lecce a causa di alcune ferite, ha finalmente trovato il coraggio di raccontare le prepotenze subite.
I successivi accertamenti degli investigatori hanno, quindi, determinato per l’uomo il provvedimento della misura cautelare emessa dal Tribunale di Lecce.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*