Tenta di dare fuoco alla ex fidanzata, arrestato

doc cantina salice

TRICASE – Accusato di tentato omicidio è finito agli arresti domiciliari un 22 enne di Tricase. L’ordinanza è scaturita dalle indagini dei Carabinieri della Stazione a seguito della denuncia querela presentata il 30 aprile 2018 da parte della ex fidanzata del giovane, per un (maldestro) tentativo d’omicidio commesso dall’arrestato. Durante una lite scoppiata per la decisione della donna di porre fine alla relazione sentimentale, il ragazzo ha tentato di darle fuoco versandole sulla gamba parte del contenuto di una bottiglietta con liquido infiammabile. L’accensione della fiamma è stata scongiurata solo grazie alla prontezza dei riflessi della donna che è riuscita a fuggire e rifugiarsi nella propria abitazione. Il 22enne, forse non soddifatto dell’esito della vicenda, si è recato sotto la finestra della fidanzata dando fuoco. A seguito degli approfondimenti investigativi (sentiti anche altri testimoni oculari fra cui il padre della ragazza anch’egli minacciato dal giovane nella stessa occasione, e vagliate le documentazioni sanitarie), i militari della Stazione di Tricase raccoglievano ulteriori elementi di reità per il ventiduenne, pienamente condivisi dall’Autorità Giudiziaria di Lecce, che era stato peraltro responsabile di precedenti comportamenti violenti come segnalato dalla parte offesa in sede di denuncia del 30 aprile e mai rappresentate prima. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*