Porto Cesareo, fulmine colpisce 4 persone: grave un bambino

PORTO CESAREO – Un intero gruppo di ragazzi è stato colpito, all’improvviso, velocemente come solo un lampo può fare, da un fulmine. Tutti feriti e il più grave è un ragazzino di 13 anni. È successo nel primo pomeriggio sulla spiaggia di Porto Cesareo tra i lidi Le Dune e Tabù. Pare che i ragazzi, tutti senegalesi, stessero giocando a pallone. Il giovane zio 26enne del bambino ha riportato un’irritazione alla gola per i fumi da scoppio del fulmine, un 28enne accusava disturbi nervosi, ma la Tac al cranio è fortunatamente risultata negativa. Un altro ragazzo di 29 anni, italiano, è arrivato in Pronto Soccorso con tachicardia e avvertendo un formicolio lingo tutto il corpo, ma non è grave.

Mentre il bambino è stato trasportato d’urgenza con l’ambulanza, in codice rosso, nell’ospedale Vito Fazzi di Lecce, dove i medici lo tengono in coma farmacologico, ricoverato in Rianimazione e tenuto sotto stretta osservazione. Il fulmine gli ha procurato numerose bruciature. I primi a prestare soccorso sono stati i bagnini e un medico che era tra i bagnanti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*