Controlli a tappeto contro la “malamovida”: reati in calo

GALLIPOLI – L’hanno definita malamovida, quella dell’alcol , dello spaccio e della violenza. Per questo Gallipoli, durante l’estate, è una città sotto scorta, con presidi permanenti delle forze dell’ordine. Dopo l’annuncio dell’invio di 38 poliziotti, i controlli si intensificheranno, ma stando ai dati forniti dai carabinieri del comando provinciale di Lecce, il bilancio almeno per il mese di luglio è positivo: rispetto al 2017 i reati sono in calo: solo 194 quest’anno, rispetto ai 324 del luglio 2017.

Un risultato dovuto anche alla presenza sul territorio di 120 carabinieri di rinforzo inviati in provincia su richiesta del comando provinciale, 35 fei quali sono operativi, dall’inizio dell’estate proprio a Gallipoli.

I controlli continuano comunque ad essere incessanti , negli ultimi due giorni tante le denunce per detenzione e spaccio di stupefacenti, con sequestri di droga di ogni tipo anche tra giovani turisti e nascosta tra le tende del camping.

Molti gli automobilisti trovati sotto l’effetto di alcol, alcuni hanno procovato anche degli incidenti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*