Parlava in latino e delirava in chiesa, identificata la donna senza nome

GALATINA- Dopo qualche ora dal ricovero nel reparto di psichiatria di Galatina, la donna senza nome è stata riconosciuta e ora accanto al suo letto d’ospedale c’è la sua mamma.  Si tratta di una donna originaria di Collemeto, ma residente a Lecce, che ieri sera sembra che abbia dato in escandescenze mentre si trovava nella Chiesa di San Matteo. Alcuni testimoni hanno detto che parlava in latino e che accennava canti religiosi. Portata in pronto soccorso è stata successivamente sedata e ricoverata, ma con sé non aveva documenti.  Fortuna vuole però che in mattinata i carabinieri della stazione di Galatina sono riusciti a risalire alle sue generalità, contattando la famiglia che è subito accorsa per identificare la donna.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*