Attualità

“Me contro Te”, dopo lo spettacolo per bambini infuria la polemica: “Sicurezza zero”. Malori e denunce

LECCE – Un duo in grado di ipnotizzare letteralmente bambini e adolescenti davanti a computer e tablet: l’arrivo a Lecce dei “Me contro Te” però si è trasformato in un vero e proprio “tutti contro tutti”.

Per assistere dal vivo ad uno spettacolo di Sofì e Luì, giovanissimi e amatissimi attori e youtuber, genitori e figli hanno dovuto attendere per circa due ore in coda all’esterno dell’area “Leccefiere” in Piazza Palio. Una location che, una volta dentro, per i presenti si è rivelata una vera e propria gabbia asfissiante, tanto da aver provocato diversi malori, anche ai più piccoli, a seguito dei quali sono decine le denunce sporte in mattinata. Le testimonianze lasciano senza parole e la rabbia circola anche su fb: “Spintoni, gomitate, gente che urlava -tuona uno dei presenti- un tendone dove non si respirava, qualcuno sveniva, tutti bloccati senza via d’uscita. Un luogo non idoneo ai bambini”.

“Non ci sentivamo le gambe, siamo stati trattati come animali -incalza ancora un genitore- dal palco si pregavano gli organizzatori di accendere i ventilatori, cosa che è avvenuta solo dopo due ore, quando ormai non si respirava più”.

Non è solo questione di organizzazione però: critiche a pioggia anche contro gli stessi adulti irrispettosi delle regole, in piedi, con i bimbi in spalla incuranti di chiunque fosse dietro.

“Alcune fonti istituzionali -dichiara Giovanni Gallo, segretario per la sicurezza di confintesa- ci hanno informato che ci sarebbe stata una violenta rissa tra un gruppo di persone proprio sul palco. La zuffa sarebbe durata qualche minuto, tanto è bastato per gettare nel panico l’intera platea già risentita dal disagio del luogo inadatto”. Tuona anche Luca Russo, vice coordinatore regionale enti locali di Forza Italia, sul posto insieme alla figlia di 9 anni: “a fronte dei 4.800 spettatori massimi consentiti, le persone presenti erano molte di più”.

L’organizzazione, che abbiamo tentato di contattare telefonicamente, risulta irraggiungibile. In attesa di delucidazioni quello che resta della serata è presto detto: centinaia di post sulla pagina ufficiale dei due youtuber tra delusione e sconcerto.

Articoli correlati

Si è spento l’avvocato Roberto Marra. Il cordoglio di Telerama alla famiglia

Redazione

Voragine nel soffitto e crepe sul balcone, Arca Sud non risponde

Mario Vecchio

Puglia prima in Italia per la qualità del suo mare: il 99,7 per cento è eccellente

Barbara Magnani

Villaggio Marugi, condomini senza luce per 8 ore: disagi e diffide

Redazione

Formazione e tirocini internazionali, protocollo tra Its e rete degli ostelli

Barbara Magnani

Ballottaggio: ecco come si vota

Elisabetta Paladini