Feralpisalò un avversario ambizioso per il Lecce in Coppa Italia

LECCE  (di M.C) – I giallorossi adesso conoscono il nome della squadra che dovranno affrontare il 7 agosto al Via del Mare nel secondo turno di Coppa Italia, è la Feralpisalò in virtù della vittoria ottenuta contro la Virtus Francavilla per 2 reti a 0,  grazie alla doppietta di Marchi.

Un avversario tosto, ambizioso, e già in palla che nel precampionato ha bloccato sul pareggio per 1 a 1 la Sampdoria e ambisce ad un ruolo da protagonista nel girone B del campionato di serie C.

Sulla panchina dei verdazzurri, che annoverano nella propria rosa elementi di esperienza come l’attaccante Caracciolo oltre che Canini, Ferretti, Guerra, Marchi, Pesce e l’ex Vitofrancesco, c’è Mimmo Toscano che nella passata stagione è stato tra i papabili per sostituire il dimissionario Rizzo proprio nella città barocca dove ora arriverà per provare a fare lo sgambetto di coppa alla squadra di Liverani.

Toscano è un allenatore vincente, soprannominato il “cannibale” proprio per il suo curriculum e per il suo unico credo: “Vincere”. Ha collezionato 4 promozioni, una Supercoppa di Lega Pro e il premio Panchina d’oro. Fa giocare la sua squadra con 3-5-2 affidandosi alla velocità degli esterni e alla solidità difensiva per provare a essere letale con l’esperienza che in attacco abbonda grazie al volo del suo Airone Caracciolo e di Marchi che già contro la Virtus Francavilla si è distinto iniziando nel migliore dei modi la stagione ufficiale.

Il Lecce inizierà a mentalizzare avversario, sfida, e ipotetiche difficoltà martedì pomeriggio alle 18 presso il quartier generale di Martignano. Gara da affrontare con l’atteggiamento giusto e incisivo; in caso di parità si giocheranno i tempi supplementari ed eventuali calci di rigore.

Non sarà un compito semplice passare il turno ma ci sono tutti i presupposti per assistere ad una bella gara tra due squadre che hanno voglia di vincere. Chi ci riuscirà staccherà un biglietto per Genova dove affronterà il Genoa nel terzo turno.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*