Alba da incubo al distributore: dipendente inseguito e rapinato

LECCE – All’orario di apertura, alle 6,00 del mattino, l’addetto al distributore ha vissuto un quarto d’ora da incubo: inseguito dai banditi e rapinato.

È successo nell’area di servizio e distributore di metano sulla Lecce-Villa Convento.

I rapinatori sono arrivati in scooter, indossavano entrambi i caschi da motociclista e uno di loro impugnava una pistola. Hanno punrtato l’arma contro il dipendente, ma questi ha iniziato a correre. Prima è stato bloccato e rapinato del cellulare, perché non chiamasse aiuto, poi è riuscito a fermare un automobilista e, con lui, ha chiamato i soccorsi. I due banditi, nel frattempo, erano entarti negli uffici in cerca di denaro, ma sono solo riusciti a racimolare pochi spiccioli, poi sono stati costretti a scappare. Nel giro di pchi minuti, infatti, è arrivata la Polizia che ora sta indagando.

Già a febbraio scorso i rapinatori che avevano puntato quest’area di servizio erano “rimasti a secco”: un dipendente, in quel caso, si era nascosto e aveva spento le luci e così i malviventi pensarono il distributore fosse chiuso e mollarono il colpo.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*