“Mi arresta chi mi ha incastrato”, lo strano codice etico di un rapinatore

OSTUNI – Come “premio” agli agenti che lo avevano incastrato, ha voluto farsi arrestare solo da loro. È quello che ha definito il suo “codice etico”. Così ha riferito al suo avvocato Angelo Macchitella, 74 anni di Ostuni, arresto in seguito ad un reato commesso 12 anni prima.

Nel 2006 prese parte ad una rapina ai danni di una banca situtata a Mangione in provincia di Perugia. L’ anziano nei giorni scorsi è stato condotto presso la casa circondariale di Brindisi, dove dovrà scontare la pena, inflittagli dal Tribunale di Perugia, di 4 anni di reclusione e 5 anni di Interdizione dagli uffici Pubblici nonché una multa di euro 1200.

L’ ordine di carcerazione, emesso dalla Questura di Perugia, è stato eseguito dal personale del Commissariato della Città Bianca e della Divisione Anticrimine della Questura di Brindisi. Macchitella agì con la complicità di un altro uomo. In seguito, un interscambio informativo tra gli uffici di polizia portò all’ identificazione anche del suo complice.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*