Nove furbetti del cartellino in Comune: interdetti per un anno dai pubblici uffici. IL VIDEO

LECCE – Sono stati seguiti in ogni spostamento sospetto, incastrati dalle telecamere mentre passavano il badge registrando una presenza in ufficio di fatto inesistente. 9 dipendenti del Comune di Lecce, di cui 4 della Lupiae Servizi, saranno interdetti dai pubblici uffici per un anno, causa assenteismo. I fatti risalgono al 2016, l’amministrazione in carica era guidata dal sindaco Perrone.

Sono tantissimi gli episodi contestati ai dipendenti comunali che, contravvenendo ai propri doveri, erano soliti allontanarsi arbitrariamente dal posto di lavoro. Il perchè è presto detto: si davano alle compere presso mercati rionali ed esercizi commerciali, frequentavano circoli privati, acuistavano “gratta e vinci”, giocavano alle slot, sbrigavano faccende personali.

In alcuni casi i dipendenti, pur attestando la propria presenza sull’appostito registro, non si presentavano affatto sul posto di lavoro. In altri casi è stato accertato l’illecito utilizzo del badge: qualcuno passava il cartellino al loro posto. Qualcun altro ha optato per accedere direttamente al sistema informatico di rilevazione delle presenze del Comune per far risultare, contrariamente al vero, la presenza sui luoghi di lavoro di dipendenti invece assenti.

Al termine di complesse indagini coordinate dalla locale Procura della Repubblica, con titolare del fascicolo di inchiesta la Dott.ssa Maria Vallefuoco, e svolte dalla Guardia di Finanza di Lecce, si è dato seguito nelle scorse ore all’ordinanza di interdizione. Il Gip Alcide Maritati ha concesso l’applicazione della misura rigettando solo per un dipendente la richiesta di misura cautelare avanzata dal Pm.

Tutti in dipendenti fino a ieri prestavano ancora in servizio, tranne uno andato in pensione nei mesi scorsi. Per tutti e 9 è scattata la denuncia per truffa continuata ed aggravata e false attestazioni di presenza in servizio.

I provvedimenti sono stati notificati nelle scorse ore dai militari del Nucleo di polizia economico finanziaria della Guardia di Finanza di Lecce ai dipendenti infedeli ed all’amministrazione comunale.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*