Cronaca

I locali di Gallipoli sotto la lente della Polizia: raffica di multe anche da 16mila euro

GALLIPOLI- Giro di vite del Commissariato di Gallipoli sulle strutture ricettive, bar, ristoranti b&b, al fine di verificare il rispetto di norme e prescrizioni. Undici le infrazioni riscontrate.

Tra quelle più frequenti, la mancata esposizione di autorizzazioni e licenze, la mancanza del cartello indicante l’orario di apertura e chiusura e dell’apparecchiatura per la rilevazione del tasso alcolemico, oppure l’occupazione abusiva del suolo pubblico con tavoli, sedie e attrezzatura varia.

In due esercizi commerciali, è stato riscontrato che vi erano prodotti surgelati privi di etichettatura e di data di scadenza, ed a ognuno è stata elevata una sanzione pecuniaria di 3.166 euro. In due bar, era stato omesso di predisporre le procedure di autocontrollo basate sul principio di HACCP e ad ogni titolare è stata contestata una sanzione di duemila euro.

Per contrastare il gioco illegale, infine, sono stati eseguiti controlli ed è stato denunciato un esercente di un centro in quanto privo di qualsiasi licenza. La raccolta delle scommesse era gestita in assenza della prevista autorizzazione. Nel medesimo locale, sono stati sequestrati 13 computer e nove stampanti ed elevata una multa da 16.666,67 euro. Presso un circolo privato, poi, sono stati apposti i sigilli a due apparecchi multi-gioco, privi di codice identificativo e del certificato di conformità. Al titolare è stata elevata una sanzione amministrativa di euro 2.666 euro.

Articoli correlati

Lecce, a fuoco i mobili nel porticato. Evacuate due palazzine

Sergio Costa

Gallipoli, a fuoco la collina di San Mauro. Paura anche in spiaggia

Mario Vecchio

Furti nei bar, in casa e per strada: arrestato ladro seriale

Redazione

Molestie sessuali: nella trappola del viceprocuratore anche donne incinta e infermiere

Erica Fiore

Nei brogliacci dell’inchiesta “insulti omofobi nei miei confronti”: il giudice Errede denuncia gli inquirenti

Redazione

Presicce-Acquarica: gatto morto davanti allo studio del sindaco

Redazione