Paura nella villa comunale, 40enne armato di coltello tenta di derubare una donna

randstad 1

LECCE-Si aggirava nella villa comunale per poter derubare qualche ignara vittima ed invece è stato denunciato per lesioni, danneggiamento, porto abusivo di coltello, resistenza ed oltraggio. È accaduto nella serata di sabato nella villa comunale di Lecce. Un 40enne leccese, già noto alle forze di polizia, ha tentato di infilare la mano nella borsa di una giovane donna con l’intento di sottrarle il cellulare. La donna, di origine ucraina, trovata dagli agenti con una ferita sanguinante al dito anulare sinistro, in forte stato di agitazione e con il cellulare completamente danneggiato, si è accorta del tentativo di furto e subito è riuscita ad allontanarsi dal ladro ed a chiamare il 113. La volante in servizio proprio nei pressi della villa comunale, che nelle ultime settimane è attenzionata dalla Questura, anche attraverso il controllo del territorio garantito dai poliziotti di quartiere, è subito intervenuta e grazie alla precisa descrizione dell’uomo è riuscita nel giro di pochi minuti a bloccarlo e denuciarlo per lesioni, danneggiamento, porto abusivo di coltello, resistenza ed oltraggio perchè alla vista dei poliziotti gli ha inveito contro, minaccaindoli ed offendendoli.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*