Tensioni in Confcommercio. Iurlano: “Nutro dubbi sulla mia candidatura”

LECCE- Ancora tensioni in Confcommercio in vista del rinnovo delle cariche e della scelta del nuovo presidente. Il candidato presidente Corrado Iurlano, a nome suo e in rappresentanza del gruppo di imprenditori di “Forza alle Imprese”, dice: “Inizio a nutrire forti dubbi sulla mia candidatura in un sistema, quello della Confcommercio Lecce, che oggi risulta inequivocabilmente in mano a poteri oscuri. “Ritengo- dice Iurlano- che il Commissario Ambrosi – debba rispondere ad alcune domande: dove sono finiti i soldi pubblici? Chi sono i dipendenti di Confcommercio e in che modalità sono stati assunti? Hanno parentela con i dirigenti dell’associazione? Perché i dipendenti si adoperano tanto alla raccolta di deleghe distraendoli dai doveri di ufficio? Auspico da parte del Commissario l’immediata sospensione della convocazione dell’assemblea elettiva e, a fronte dei gravi fatti emersi nonché per ristabilire un clima di serenità, si proceda alla revoca dell’incarico del direttore Antonio Rizzo, dando seguito alle sue dimissioni già ratificate dalla Giunta in data 03 novembre 2015″.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*