Governo Lega-M5s, si tasta l’umore dei cittadini tra banchetti e sondaggi on line

Foto da "La Stampa"

LECCE – Un accordo al termine di una lunga trattativa, oggetto di amara ironia e non poche polemiche e sul quale adesso si tenta di tastare più da vicino gli umori degli italiani.

Sulla stretta di mano tra il leader pentastellato e quello leghista per tentare di garantire un Governo stabile alla Nazione al via le iniziative in strada, nelle piazze e in rete per chiedere il parere dell’elettorato dell’una e l’altra sponda politica.

Sei d’accordo sulla sottoscrizione di un contratto di governo con il M5s?” E’ l’interrogativo che il queste ore la Lega pone ai cittadini leccesi scendendo in strada con gazebi e banchetti, così come il partito di Salvini sta facendo nel resto d’Italia.

Tra gli altri punti si rimarca la volontà di abolire la Legge Fornero, introdurre la flat tax per famiglie e imprese, potenziare risorse e personale delle forze dell’ordine per garantire più sicurezza e poi ancora ridiscutere sui trattati europei, intraprendere una lotta contro il precariato, dare un taglio alla burocrazia con l’abolizione degli studi di settore.

Dall’altra parte il M5S gli umori degli attivisti li accoglie a partire dalla piattaforna on line Rousseau, definita dal Movimento lo strumento di democrazia per eccellenza. Da domenica a Lecce si scende anche in strada con i portavoce locali e nazionali, a partire dalle piazze principali, per illustrare dettagliatamente i punti del contratto di Governo.

Nelle scorse ore intanto Di Maio ha reso noto il risultato del voto on line: il 94% degli attivisti su Rousseau si è espresso favorevolmente alla sottoscrizzione dell’accordo di Governo. Su 44.796 votanti, in 42.274 si sono espressi favorevolmente. Sono stati invece in 2.522 a esprimersi negativamente.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*