“You Pol” e con una App sei poliziotto anche tu: ragazzi, segnalate bullismo e droga

LECCE-Per essere più vicini agli adolescenti, con il linguaggio -e soprattutto il mezzo- che usano di più, lo smartphone, nasce “You Pol”, la app della Polizia di Stato per segnalare atti di bullismo e spaccio di droga. Scaricabile gratuitamente da Play store e Apple store, la app è pensata per i giovani, ma è per tutti. Con “You Pol” si possono segnalazioni, magari corredate da immagini, che arriveranno direttamente alla sala operativa della questura. In Puglia è Lecce la capofila del progetto, presentato dal questore Leopoldo Laricchia.

Importante ai fini dell’intervento immediato della Polizia, la “georeferenziazione”, ovvero la localizzazione del dispositivo da cui parte la segnalazione che, in ogni caso, può essere anonima. Questo non per aiutare i ragazzi a “nascondersi”, ma per metterli il più possibile a loro agio, superando ogni eventuale tipo di paura nel denunciare episodi di violenza o comunque di illegalità che si svolga davanti ai loro occhi o di cui siano venuti a conoscenza. C’è manche l’opzione “chiamata di emergenza” per richiedere la presenza degli agenti nel più breve tempo possibile.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*