Gallipoli, contatore dell’acqua rimosso: 16 famiglie restano a secco e sporgono denuncia

GALLIPOLI – Una storia che si ripete e che nella città bella in mattinata ha visto ben 16 famiglie con disabili e bambini restare a secco e, dunque, bussare alle porte della Questura. Un amaro risveglio quello riservato ai condomini di una palazzina popolare in Via Carlo Massa, lì dove il contatore non è stato staccato bensì rimosso integralmente.

L’incredulità poi ha ceduto il passo alla rabbia e così 5 di loro hanno proceduto a formalizzare una denuncia per interruzione dell’erogazione di un pubblico servizio. La gran parte risulta in regola con il pagamento delle bollette. Quello che proprio non va giù infatti è questo: restare a secco per 5 o 6 persone inadempienti. La richiesta dunque è semplice: abolire i contatori centrali.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*