AmbienteAttualità

Xylella, obbligo di pesticidi. Per entomologo Porcelli il decreto Martina è “indifendibile”

SALENTO- Contro il decreto del ministro Martina che impone l’obbligo di quattro trattamenti chimici all’anno per eliminare l’insetto vettore di Xylella, si stanno preparando i ricorsi al Tar, come conferma il costituzionalista Nicola Grasso. E per quanto si dica contrario a questa modalità di agire, tuttavia anche per l’entomologo dell’Università di Bari Francesco Porcelli, il principale studioso della sputacchina che veicola il batterio degli ulivi, quel decreto “è indifendibile” e “senza ratio”.

Articoli correlati

SS275, Quinto: Fitto batta i pugni sul tavolo Anas

Redazione

Pedone investito in pieno centro a Lecce: corsa in codice rosso

Redazione

Focolaio Covid nella RSA, ma sono tutti asintomatici

Redazione

Fotovoltaico nei campi a Nardò, la denuncia: “Su quel terreno espiantati 15mila ulivi”

Redazione

Fòcara 2016: oggi due grandi eventi tra arte e musica

Redazione

Piano traffico, il Codacons: si prosegua con tenacia per il bene della città. “Lecce Libera” chiede incontro urgente

Redazione