Ricercato rapina auto e va a trovare la famiglia: i carabinieri lo scovano nell’armadio

BRINDISI- E’ finito in manette per rapina a mano armata, porto e detenzione di arma comune da sparo, Roberto LEUCI, 42enne  del luogo, ricercato poiché colpito da un’ordinanza di ripristino della custodia in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Brindisi lo scorso 17 aprile.

Lunedì sera, armato di pistola dopo aver minacciato tre persone tra cui il proprietario, si è impossessato di una Fiat Panda. Da qui la denuncia ai carabinieri che hanno avviato le indagini che presto hanno consentito di individuare l’auto rapinata lasciata nel parcheggio di un condominio di Via Aleandro. Dalla descrizione fornita dalle vittime e in relazione al luogo del rinvenimento, i militari hanno presto ipotizzato che poteva trattarsi di Leuci. Pertanto, i Carabinieri hanno fatto irruzione nell’appartamento abitato dal LEUCI, scovandolo all’interno dell’armadio. Nel corso della perquisizione i Carabinieri hanno anche rinvenuto una borsa a tracolla contenente una pistola modificata, un paio di guanti in lattice di colore nero, le chiavi dell’autovettura rapinata e un cappellino maculato simile a quello descritto dalle vittime. Il tutto è stato sottoposto a sequestro.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*