Attualità

Dal bollettino della Regione Puglia i fondi a rischio per Lecce e 13 comuni

BARI – Dal bollettino ufficiale della Regione Puglia (n°51 alle pagine 5 e 6), si evince chiaramente che la Commissione preposta per la valutazione dei progetti, ha ritenuto non ammissibile quello presentato dal Comune di Lecce e da altri 13 Comuni del Salento perché carenti, a seconda dei casi, di documenti come, lo ribadiamo, CD ROM, carte d’identità, ordinanze ecc. Dallo stesso documento ufficiale, pubblicato il 12 aprile scorso e, dunque, esente dalla discrezionalità di informazioni degli uffici, si evince che altri comuni, come Casarano, hanno regolarmente presentato tutto il necessario aggiudicandosi subito il finanziamento. La riapertura dei termini concessa, a discrezione della Regione, evidenzia, come sottolineato senza polemica alcuna da Trnews, che la documentazione del Comune di Lecce e di altri 13 non era esatta. La burocrazia, e questo era il senso del servizio in onda, uccide e rallenta le opere importanti. Ma di sicuro una maggiore attenzione, in alcuni casi, aiuta a non rimanere imbrigliati nelle maglie, apountoz della burocrazia.

 

Articoli correlati

Postamat sventrato a Veglie: da agosto cittadini senza servizio

Redazione

Giudice di pace, Toma: “Amministrazione non ha obblighi specifici”

Redazione

Il Salento nella morsa del maltempo: allagamenti e auto in panne. Tromba d’aria a Melpignano e Castrignano dei Greci

Redazione

Irpef, un prelievo di oltre un miliardo di euro: ecco quanto hanno versato i salentini

Redazione

Internazionalizzazione ed innovazione, esperti a confronto

Redazione

Scuole al freddo? Gabellone: “Nonostante le mancate risorse, al lavoro per risolvere il problema”

Redazione