Bullismo a scuola, il dirigente: “I ragazzi non parlano”. Intanto un responsabile ha chiesto scusa

LECCE – “Non è facile sapere qualcosa dai ragazzi, non parlano”. Così il dirigente scolastico dell’istituto Fermi di Lecce, dopo che -per usare le sue parole- gli è caduta addosso la “tegola” della notizia degli episodi di bullismo su un ragazzo che frequenta la terza. Una tegola perché lui non se lo aspettava, così come pare non se lo aspettassero, e non sospettassero nulla, i docenti. Intanto, già prima che la vicenda venisse fuori a TeleRama, pare che il responsabile, il ragazzo che appare nel video diffuso in rete, abbia chiesto scusa davanti a tutta la classe al compagno vittima delle sue angherie. “Abbiamo avviato un’istruttoria interna, perché bisogna capire quanti ragazzi fossero coinvolti e se l’episodio sia isolato o solo una di una serie”. Venerdì ci sarà il consiglio di classe, quindi ragazzi e genitori saranno insieme e il dirigente spera che venga fuori qualche altro elemento sulla brutta vicenda. Non va fatta di tutta l’erba un fascio, però, perché è stato proprio grazie all’intervento di un ragazzo che voleva aiutare il malcapitato compagno che la madre della vittima è entrata in possesso del video.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*