Emiliano contestato: il gas di Tap per Ilva. IL VIDEO

LECCE – Ha detto che il gas serve, il gas ci serve, “È indispensabile per decarbonizzare, serve a far funzionare l’Ilva”. Contestazione e “Vergogna” urlato più volte nei confronti del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, intervenuto a Lecce, nelle sale del cinema Massimo dove, per il Festival del cinema europeo, è stato presentato in anteprima nazionale “Mena”, di Maria Cristina Fraddosio, documentario che dà voce alle proteste in corso a Melendugno. Tap non era presente. “La scelta di non partecipare -fanno sapere dalla multinazionale- ci è stata caldamente raccomandata da prefettura e questura per il timore dello scatenarsi di nuove tensioni”.

Molta gente in platea ha alzato la voce durante l’intervento del governatore, che dal palco ha detto: “Noi non stiamo discutendo il ruolo del gas nel mondo, ma il nostro obiettivo è non farlo approdare a San Foca, stiamo discutendo di evitare che quel gasdotto approdi in un posto sbagliato. Coloro che pensano di poter del tutto fare a meno del gasdotto sono i principali alleati di quelli che vogliono realizzarlo. Se qualcuno pensa di riuscire a bloccare l’opera, prende in giro un intero territorio. Bisogna invece fare in modo che il prossimo governo collabori con la Puglia per evitare lo scempio che si sta verificando. Dopodiché, quel gas è indispensabile per la decarbonizzazione dell’Ilva e per salvare la vita dei nostri fratelli di Taranto. Ne abbiamo bisogno per far funzionare con tecnologie diverse l’acciaieria. Nel resto del mondo il gas lo cercano e lo ottengono. La Regione Puglia desidera realizzare quel gasdotto. Se saremo in grado di spostarlo in una zona meno pericolosa, questo consentirà di ottenere un buon risultato. Si può realizzare un’unità di intenti, perché salvare San Foca e Melendugno è lo scopo primario per noi e soprattutto per consentire alle popolazioni residenti di decidere il destino del loro territorio. Su questo un’alleanza tra coloro che pensano che il gas sia inutile e coloro che pensano che sia utile è possibile. Viceversa la posizione estrema che viene sostenuta è un piacere per coloro che quesl gasdotto non solo vogliono farlo, ma vogliono farlo nel posto più infame di tutti, su una delle più belle spiagge della nostra regione”.

Ecco il suo intervento.

Al Festival del cinema europeo presentato il documentario Mena di M. Cristina Fraddosio sul gasdotto #Tap. Parla il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano che viene contestato dai #notap. Tap e Confindustria non sono presenti "su suggerimento della Prefettura dopo i fatti di ieri"

Pubblicato da TeleRama su martedì 10 aprile 2018

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*